Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, Tuia stende il Novara

Scritto da Redazione il 25 marzo 2018 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

Un successo importante. Non si ferma più la Salernitana che stende 1-0 il Novara. Decide Tuia all’Arechi, nel match che allontana definitivamente i granata dai bassifondi di classifica a -4 dalla zona playoff.

Colantuono conferma il 4-3-3 e gli stessi undici di Frosinone. C’è Monaco in difesa al posto dell’acciaccato Schiavi e in attacco ancora conferme per Sprocati-Bocalon-Di Roberto. La partita stenta a decollare, con i granata che vanno la partita e il Novara che aspetta e prova a pungere in contropiede. Al 18’ Del Fabro colpisce la traversa, poi su un cross dalla destra, ci pensa Pucino a salvare Radunovic, bravo a deviare il colpo di testa ravvicinato di Puscas. La Salernitana trema e rischia anche al 20’ quando il tiro di Puscas viene bloccato da Radunovic. I granata provano a scuotersi con un destro dalla lunga distanza di Tuia alto mentre dall’altra parte è Di Mariano a tentare il super gol con un destro però sbilenco. Colantuono perde Pucino, out per infortunio, e rispolvera Vitale. Al 32’ ci prova a Ricci ad accendere i suoi con un destro secco che Montipò devia in angolo. Poco dopo Sprocati e Bocalon combinano bene guadagnando una punizione dal limite battuta con potenza da Tuia ma che trova pronto Montipò. Colantuono perde anche Di Roberto prima dell’intervallo ed inserisce Rosina.

La ripresa è lenta come i primi 45 minuti. La clamorosa chance capita a Minala, liberato da un ottimo assist di Kiyine ma il destro a colpo sicuro di Kiyine sbatte su Montipò. Al 60’ però il gol: Vitale serve Tuia che anticipa tutti e in torsione batte Montipò. Il Novara si butta in avanti e manca il pari con Sciaudone, poco preciso sullo svarione in uscita di Radunovic. Gol fallito, gol subito? La regola del calcio per poco non colpisce i piemontesi, graziati dal palo che blocca la conclusione di Bocalon a colpo sicuro. Il finale è una lunga sofferenza fino al triplice fischio finale, chiuso non senza patemi sull’1-0.

RETI: 15’ st Tuia (S)

SALERNITANA (4-3-3): Radunovic; Casasola, Tuia, Monaco, Pucino (29’ pt Vitale); Minala, Ricci, Kiyine; Di Roberto (43’ pt Rosina), Bocalon, Sprocati (34’ st Popescu). A disposizione: Russo, Vitale, Mantovani, Signorelli, Zito, Della Rocca, Schiavi, Odjer, Asmah, Rossi, Popescu. All.: Colantuono.

NOVARA (4-3-3): Montipò; Moscati, Del Fabro, Mantovani, Chiosa; Casarini, Orlandi, Sciaudone (33’ st Macheda); Sansone (14’ st Seck), Puscas (23’ st Maniero), Di Mariano. A disp.: Benedettini, Farelli, Troest, Ronaldo, Lukanovic, Bove. All.: Di Carlo.
ARBITRO: Di Paolo di Avezzano.

NOTE. Spettatori: 6692 di cui 20 circa provenienti da Novara

Ammoniti: Orlandi (N), Mantovani (N), Minala (S)

Angoli: 3-3

Recupero: 2’ pt, 4′ st.

(46)

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA