Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana-Brescia 4-2, le pagelle granata

Scritto da Redazione il 28 aprile 2018 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

(53)Le pagelle di Salernitana-Brescia 4-2:

Radunovic 6 – Super su Caracciolo in apertura di match. Unica pecca i troppi rinvii sbagliati. Sorpreso dalla botta di Tonali che vale il pari, non può nulla su Okwonkwo.

Casasola 6 – Partenza sprint poi i problemi: Martinelli gli crea qualche problema, meno lucido e preciso del solito. Sbanda più di una volta ma nella ripresa ha il merito di salvare sul tiro-cross di Bisoli e mettere dentro il cross dal quale scaturisce il 3-1.

Schiavi 6 – Soffre tremendamente Torregrossa mentre su ogni palla da fermo fa a lotta con Lancini. Con mestiere se la cava.

Mantovani 6 – In apnea, Caracciolo lo sovrasta in occasione del primo pericolo del match. Soffre ma non demerita soprattutto nel secondo tempo.

Vitale 6,5 – La sintonia sulla sinistra con Kiyine non funziona. Lui ne risente, soprattutto in fase offensiva. Il marocchino lo irrita tanto da richiamarlo con la forza a fine primo tempo. Cresce alla distanza, quasi azzerando gli errori.

Odjer  6 – Tanto dinamismo ma poco utilità soprattutto in fase offensiva. Corre fino allo sfinimento e fa il suo con grinta (a volte anche troppa) e determinazione.

Ricci 5 – Gestisce in maniera diligente diversi palloni ma latita in fase di copertura. Dopo il lampo di Sprocati prova a prendere per mano la squadra ma si spegne presto. Sanguinosa la palla persa in occasione del secondo gol ospite. (31’ st Signorelli sv – Una bomba dalla distanza disinnescata da Minelli e un contropiede gettato alle ortiche. Troppo poco.)

Kiyine 5 – In difficoltà sia fisica che mentale. I primi errori lo tramortiscono, Colantuono prova a svegliarlo ma non basta. E incassa nel finale di primo tempo i modi rudi di Vitale. (12’ st Zito 6 – Entra col piglio giusto: è sul pallone del 3-1 e sigilla il match con la zampata del 4-2. Ma l’espulsione per doppia ammonizione e l’esultanza scellerata rovina quanto di buono fatto).

Sprocati 7 – Compleanno con gol. Si fa il regalo più bello l’attaccante granata, rompendo il lungo digiuno dal gol e chiudendo il periodo più buio dalla sua esperienza granata. Non brilla ma entra con prepotenza nell’azione del gol siglato da Bocalon. (23’ st Popescu 5 – Si fa beffare dal tracciante di Embalo che premia Okwonkwo alle sue spalle. )

Bocalon 6,5 – Non entra mai in partita, bloccato nella morsa della difesa bresciana. Sembra alzare bandiera bianca troppo presto, poi il pallone di Sprocati e il triplo tentativo che vale il gol. Nel finale, generoso, si divora il 5-2.

Rosina  7– Il migliore, il più vivo. La palla per Sprocati che sblocca il match è geniale. Ha il demerito di farsi saltare con troppa facilità da Tonali in occasione del gol ma anche nel finale si dimostra il più lucido.

All. Colantuono 6,5 – Vittoria doveva essere e vittoria è stata, non senza patemi. Approccio difficile, poi con coraggio e personalità arrivano tre punti preziosi. In panchina è una furia, prima con Kiyine, poi con Zito. L’espulsione è figlia della rabbia.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *