Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Salernitana, Fabiani: “Fatta per Jallow e Touba ma non ci fermeremo”

Scritto da Redazione il 4 agosto 2018 in Calcio,Evidenza,Salernitana,Sport. Stampa articolo

63abdb6c-c94a-457c-84b8-b6cc89f397b8Affari e novità. Angelo Fabiani fa il punto sul mercato della Salernitana. A margine della presentazione delle nuove maglie, il ds granata apre con lo sblocco delle querelle Jallow e Touba. “Entrambi stanno risolvendo problemi extracalcistici. Per Jallow finalmente è tutto finito e dovrebbe arrivare nei prossimi giorni mentre Touba  già domani dovrebbe essere qui. Con Jallow abbiamo un prestito con diritto di riscatto e contro riscatto in favore del Chievo. Ci sarebbe un obbligo da esercitare in caso di promozione in serie A. Djuric? Ci stiamo facendo un pensierino ma non dipende solo da noi. Anderson? Se possiamo prenderlo lo faremo. Ora è un calciatore della Lazio, se avranno intenzione di cederlo ci faremo sentire”. In difesa c’è inoltre la defezione Bernardini da coprire: “Mancano tanti giorni alla fine del mercato e forse ci sarà una deroga di sette giorni visto il caos in B. Stiamo studiando però delle possibilità. La società non mi ha mai allestito limiti per poter comporre la squadra rimanendo sempre nei limiti e cercando di tirare fuori sempre il massimo. Altri invece non so come fanno a stare nel salary cup. Abbiamo preso diversi calciatori funzionali al progetto. Lo scorso anno avevamo una rosa importante ma non abbiamo centrato i playoff per demerito nostro ”.

Mercato in entrata ma anche in uscita, con Fabiani che non chiude le porte a qualche addio per il momento non previsto. “Col mercato aperto sono tutti cedibili. Per qualche elemento come Zito è stato comunicato di non essere più al centro dei progetti tecnici. Vitale? E’ un nostro calciatore a tutti gli effetti e non ci sono situazioni in essere”. Chiusura anche su una possibile cessione di Bocalon: “Solo chiacchiere, è stato più volte criticato ma anche con Coda e Donnarumma ci salvammo attraverso i playout”.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *