Perugia-Nocerina 2-1. Una doppietta dell’ex Mazzeo regala la vittoria ai grifoni

Must read

LogoPgNocerinaPerugia. Prima giornata del girone di ritorno, la Nocerina approda al ‘Curi’ dove incontra la capolista Perugia. Prima ora controllata agevolmente dai grifoni, ma la Nocerina non sfigura, riuscendo a pungere i padroni di casa, purtroppo senza trovare l’efficacia giusta per fare punti.

Dopo una prima fase di studio, la Nocerina  appare intraprendente, impegnando da subito in un paio di occasioni Koprivec. Al contrario, i grifoni sembrano quasi intimiditi dall’atteggiamento messo in campo dai ragazzi di mister Fontana. Al 7′ arriva la prima conclusione dei padroni di casa: Mazzeo, a tu per tu col portiere, riesce a sprecare una ghiotta occasione, mandando la palla sul fondo. Al 18′ ancora un azione del Perugia: Sprocati, servito da Scognamiglio, arriva sul fondo e crossa sul primo palo dove c’è Fabinho appostato, solo l’anticipo provvidenziale di Kostadinovic salva la porta di Russo. Il Perugia ci prova più volte a portarsi in vantaggio, prima con Mazzeo poi con Nicco e Fabinho. Ma ormai il goal è nell’aria. Proprio il brasiliano è autore dell’assist vincente per Mazzeo che al 39′ porta in vantaggio i grifoni. Mazzeo da ex rossonero non esulta. Fabinho scatenato continua a produrre occasioni fino alla fine del primo tempo, quando il sig. Piccinini manda tutti negli spogliatoi.

Si riprende, ma al 1′ tegola per la Nocerina: Fabinho, ancora caldo nonostante la pausa, subisce un fallo dal portiere Russo in area: rosso per l’estremo difensore della Nocerina e calcio di rigore per i grifoni. Entra il secondo portiere Esposito al posto di Ficarrotta, ma al 2′ Mazzeo dagli undici metri firma il raddoppio. Due minuti dopo ancora il Perugia vicinissimo al tris con Moscati che non riesce a massimizzare l’assist del solito Fabinho. La Nocerina tenta di reagire e ci prova al 67′ in un’occasione con Evacuo che approfitta dell’errore di Filipe per involarsi verso la porta, ma Barison gli sradica letteralmente il pallone dai piedi. Al 74′, però, la Nocerina riesce a trovare il goal: da un corner di Lepore nasce l’azione che permette ad Evacuo, appostato sul primo palo, di insaccare di testa, beffando tutti. Il goal conferisce di nuovo entusiasmo ai rossoneri che assaporano l’idea di un possibile pareggio. Il Perugia soffre lo spirito aggressivo dei rossoneri. Tuttavia nessun azione si concretizza e la gara finisce a favore dei padroni di casa per 2-1.

PERUGIA (4-3-3): Koprivec; Conti, Scognamiglio, Massoni, Barison; Moscati, Filipe (27’st Vitofrancesco), Nicco; Sprocati, Mazzeo, Fabinho (26’st Insigne). Allenatore: Andrea Camplone.

NOCERINA (4-5-1): Russo; Lepore, Kostadinovic, Sabbione, Crialese; Cremaschi (13’st Hottor), Remedi, Palma, Cristofari (1’st Malcore), Ficarrotta (2’st Esposito); Evacuo. Allenatore: Gaetano Fontana.

Arbitro: Piccinini di Forlì.

RETI: 36′ e 2’st su rigore Mazzeo (Pg), 28’st Evacuo (N).

NOTE: campo pesante. Spettatori circa 5000. Espulso Russo (N) al 2’st per fallo da ultimo uomo. Corner 8-6.

Federica Aloise

- Advertisement -spot_img

More articles

- Advertisement -spot_img

Latest article