San Cipriano Picentino, abusa della figlia adottiva: 5 anni di reclusione

Must read

violenzeSan Cipriano Picentino. È stato condannato a 5 anni di reclusione e a una provvisionale di 10mila euro il 46enne L. Z. di San Cipriano Picentino, accusato di aver abusato della figlia adottiva.

La sentenza è stata pronunciata ieri dai Giudici della Prima Sezione penale del tribunale di Salerno, all’esito del processo di primo grado.

I fatti risalgono al periodo compreso tra il 2005 ed il 2007 quando la ragazza non aveva ancora compiuto 16 anni.

Autori delle violenze sarebbero stati il 46enne, che aveva preso la piccola in affido, accusato solo di atti sessuali con minorenne, e il padre deceduto nel corso del procedimento giudiziario,che rispondeva di violenza sessuale aggravata.

Gli abusi sono stati denunciati dalla stessa ragazzina.

- Advertisement -spot_img

More articles

- Advertisement -spot_img

Latest article