Autore: Roberto Trucillo

E’ bastata circa mezz’ora di gioco, alla Salernitana, per portarsi in vantaggio e mettere al sicuro il risultato al “Del Duca” di Ascoli. Dopo il gol lampo di Tutino, al 2° minuto, su assist di Capezzi, la squadra granata ha avuto almeno altre due occasioni da gol, con Casasola al 7°, su assist di Tutino, e Gondo al 10° con parata decisiva di Leali. Al 24° l’attaccante partenopeo della Salernitana, che sta attraversando un periodo di forma smagliante, ha messo a segno la seconda rete su verticalizzazione di Casasola ed azione personale. L’Ascoli si è reso pericoloso in due occasioni,…

Continua

In campo ci vanno anche gli avversari, su questo non c’è alcun dubbio. In serie B, inoltre, ogni squadra, anche l’ultima in classifica, può vincere contro chiunque. Ma ciò non toglie che se la Salernitana volesse puntare in alto, sarebbe opportuno che affrontasse le gare con un piglio più autoritario e deciso, nonché con un atteggiamento tecnico – tattico più offensivo. Anche perché, obiettivamente, le migliori individualità la squadra granata le ha dalla tre quarti campo in su. Oltre all’ottimo parco attaccanti, i vari Cicerelli, Kiyine, Anderson, Kupisz, sono calciatori capaci di saltare l’uomo ed inserirsi efficacemente in azioni offensive.…

Continua

Dopo il pareggio a reti bianche di Reggio Calabria, dove la Salernitana ha dato l’impressione di aver perso una occasione propizia per portare a casa tre punti, un altro pareggio, con il risultato di 1-1, nella gara casalinga con il Chievo Verona, ha confermato la brusca frenata in classifica della squadra allenata da Castori. La vetta della classifica si allontana sempre di più e, se il trend di questo ultimo periodo, costellato di sconfitte, a volte anche sonore, e pareggi, non dovesse invertirsi presto, potrebbe entrare a rischio anche la zona play off. Una involuzione di risultati, ma anche di…

Continua

Lo slalom vincente di Cicerelli Il 5-0 di Empoli pesa come un macigno sul campionato della Salernitana. A prescindere da quelli che saranno i futuri sviluppi per la squadra granata, l’umiliazione subita ha lasciato il segno. L’Empoli è una signora squadra, ma il pokerissimo rifilato alla truppa di Castori è una ferita aperta. Dieci gol subiti nelle ultime tre gare, tre reti rifilate dal Monza, in un altro match da dimenticare. L’unica delle tre gare che ha delle attenuanti è la sconfitta col Pordenone, conseguente ad un arbitraggio dannoso per i granata. La vittoria di ieri col Pescara consente alla…

Continua

Terna arbitrale Due calciatori della salernitana espulsi, ingiustamente, e il Pordenone ringrazia la dea bendata per tanta grazia ricevuta. Il Sig. Rapuano ha commesso due gravissimi errori di valutazione, confermati dalle immagini di Dazn, ma nel corso del match ha toppato anche in altre circostanze e sempre in danno dei calciatori granata. Un netto rigore per un fallo su Tutino non fischiato e il dubbio calcio di punizione concesso al Pordenone in occasione della prima rete dei calciatori ospiti. Gli errori arbitrali, quindi, in questo match sono stati decisivi, determinando il risultato finale. In parità numerica, fin dai primi minuti…

Continua

Andrè Anderson in azione offensiva L’analisi delle statistiche del match potrebbe far ritenere che il Venezia, autore di una quindicina di tiri verso la porta avversaria e numerosi corner, abbia dominato il match e per mera sfortuna sia stato sconfitto dalla Salernitana. Niente di più sbagliato. Questa sarebbe un’analisi superficiale. In realtà, nonostante il tanto “movimento” dei veneti, la squadra allenata da Castori è rimasta sempre ben piantata con i piedi per terra, quadrata e compatta come non mai. Sin dai primi minuti di gioco si è capito che per il Venezia c’era una brutta gatta da pelare sul terreno…

Continua

Tutino in dribbling Castori torna al modulo tattico 4-4-2 nel match con l’Entella e inserisce in squadra Gondo, Schiavone e Anderson per dare un po’ di “respiro” a Dziczek, Cicerelli e Djuric. Nel secondo tempo è costretto a fare dietrofront, inserendo tutti e tre i titolari. In particolare, Gondo non ha convinto nel ruolo di vice Djuric ed ha fornito una prestazione deludente. Anderson, schierato da esterno sinistro a centrocampo, ancora una volta ha dimostrato di mal digerire questo ruolo. Il calciatore brasiliano, secondo noi, sarebbe utilissimo se impiegato in attacco, da seconda punta oppure alle spalle dei due attaccanti.…

Continua

Non è addebitabile solo agli errori arbitrali, pur clamorosi, la mancata vittoria della Salernitana nella gara interna con il Lecce. Il valore degli avversari ed un pizzico di imprecisione in fase conclusiva hanno contribuito al pareggio con il risultato 1-1. Alla pregevole rete messa a segno all’11° del primo tempo da Capezzi su assist vincente di Anderson, ha risposto al 9° della ripresa Mancosu che ha realizzato un penalty generosamente concesso dall’arbitro ai giallorossi. Lo stesso discorso si può ripetere anche per il risultato ad occhiali in quel di Frosinone. Entrambe le squadre hanno avuto buone occasioni per passare in…

Continua

Salernitana in azione Sin dai primi minuti di gioco, la Salernitana scesa in campo a Brescia ha denotato un approccio troppo soft alla gara contro un avversario molto più motivato e che ha subito messo in difficoltà gli ospiti, riuscendo ben presto a passare in vantaggio, al 3° minuto con Van De Looi. L’inizio veemente ed arrembante delle rondinelle ha colto di sorpresa la squadra granata che, anche dopo aver subito il primo gol ed aver rischiato di subirne ancora nel giro di pochi minuti, non ha reagito come sarebbe stato lecito attendersi dalla capolista. Al 21° il raddoppio per…

Continua

Sicura di sé, compatta ed ordinata, senza fronzoli, la squadra allenata da Castori ha saputo approfittare della prima buona opportunità del match con il Cittadella per colpire e passare in vantaggio, ad una manciata di minuti dal 90°, riuscendo poi ad amministrarlo fino al triplice fischio finale. La gara era difficile, dura soprattutto sotto l’aspetto fisico, contro un avversario ostico ed in gran forma, reduce da quattro vittorie consecutive ed assestato in posizione di alta classifica. Andava affrontata, quindi, con molta concentrazione e determinazione. Così è stato. I granata hanno dimostrato molta maturità tattica e caratteriale ed un notevole spirito…

Continua