Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Agropoli, pari e rimpianti con il Due Torri. La vetta è sempre più lontana

Scritto da Redazione il 8 febbraio 2015 in Calcio,Evidenza,Sport. Stampa articolo

rigoli_AgropoliOccasione persa. L’Agropoli non va oltre lo 0-0 al Guariglia contro il Due Torri e spreca una grande opportunità per continuare l’inseguimento all’Akragas, neo-capolista del torneo in attesa del recupero fra Tiger Brolo e Torrecuso. Una partita dominata dal team campano, sfortunata però in varie circostanze e fermata da un Ingrassia in stato di grazia. La squadra cilentana lascia così altri due punti per strada e vede l’Akragas scappare a più sei rispetto a Tarallo e compagni.

Rigoli si affida al suo 4-3-3 con Ragosta, Tarallo ed Arena nel tridente offensivo. Il ritmo non è elevato con il Due Torri che prova a mettere il naso avanti, creando qualche buona chance. La palla gol clamorosa arriva all’8′ con Cuomo che devia un calcio piazzato e rischia di siglare un clamoroso autogol. L’Agropoli si scuote ed inizia ad attaccare con maggiore intensità. Al 13′ Tarallo sigla il vantaggio ma il direttore di gara annulla per un sospetto fuorigioco. Gli azzurri si spingono in avanti ma sia Arena che Ragosta trovano pronto Ingrassia e all’intervallo devono accontentarsi del risultato a reti bianche.

La ripresa si apre con la stesso canovaccio del finale di tempo. L’Agropoli si riversa in attacco e chiude il Due Torri nella propria metà campo, senza lasciare spazio alle controffensive degli ospiti. Prima Tarallo sfiora il pari su calcio piazzato, poi Berretti prova il tap-in dopo una mischia in area ma Ingrassia compie un miracolo e sventa la minaccia. I delfini continuano il proprio forcing e intorno al ventesimo sfiorano il gol con un preciso colpo di testa di Tarallo che Ingrassia toglie dall’incrocio con un volo prodigioso e strozzando l’urlo in gola al “Guariglia”. Nel finale gli uomini di Rigoli si riversano in attacco e un presunto contatto in area tra Canotto e Gaglio non viene sanzionato tra le ire del pubblico locale. Al triplice fischio finale la delusione è tanta per l’ennesima occasione sprecata che potrebbe costare punti vitali nella rincorsa alla vetta.

Agropoli: Maiellaro, Viscardi, Russo (dal 62′ Capozzoli), Esposito, Cuomo, Panini, Alfano, Berretti, Tarallo, Ragosta (dal 72′ Canotto), Arena (dall’82’ Siano). In panchina: De Luca, Napoli, Alleruzzo, Cascone, Scognamiglio, Abate. Allenatore: Giuseppe Rigoli.

Due Torri: Ingrassia, Acquaviva, Gaglio, Pitarresi, Tricamo, Matinella, Scaffidi (dal 88′ Sabella), Provenzano, Puntoriere, Compagno (dal 72′ Lima), Calafiore. In panchina: Paterniti, Treppiedi, Cardaci, Duro, Cacciola, Briatore, Hoxhaj. Allenatore: Antonio Venuto.

Arbitro: Antonio Severino della sezione di Campobasso.

Ammoniti: Cuomo, Panini, Esposito, Canotto (Agropoli); Puntoriere, Scaffini, Calafiore (Due Torri).

Note: recupero: 2′ pt, 5′ st., spettatori: 500 circa.

Sabato Romeo

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA