Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

‘Grande progetto fiume Sarno’, M5S chiede la sospensione dei lavori: “Atto scellerato contro la natura”

Scritto da Redazione il 4 settembre 2013 in Agro Nocerino. Stampa articolo

m5sNocera Inferiore. Il gruppo del M5S di Nocera Inferiore chiede la sospensione dell’avvio dei lavori del “Grande progetto fiume Sarno“, considerandoli un atto scellerato nei confronti della natura.

L’Autorità di Bacino della Campania centrale formata dal commissario Pasquale Marrazzo, i rappresentanti delle cinque Province e degli assessorati regionali all’agricoltura, beni culturali e ambiente considera invece i lavori compatibili con l’ambiente e il vigente piano di assetto idrogeologico e difesa delle coste di competenza dell’ex Autorità di Bacino del Sarno.

Il M5S ritiene che il progetto del Sarno “sconvolge completamente lo scorrere naturale degli eventi e va a creare vasche artificiali sproporzionate che sottraggono terreno fertile da centenni, oltre che, in aree come quella di San Valentino Torio, andrebbe a ricreare situazioni paludose! La nostra intenzione, dunque, è tutelare le aree di interesse affinché non diventino ancora una volta territorio per attività che deturpano e che potrebbero compromettere la qualità della Vita dei Cittadini – continua il M5S – che abitano i luoghi e che per questo, se sarà necessario, esporremo le nostre perplessità in merito al “Grande Progetto Fiume Sarno” finanche in sede delle Commissioni della Comunità Europea, dove esporremo che si pensa a sperperare ancora danaro pubblico per colate di cemento ed opere inutili anziché interessarsi di quella che è e sarà la reale necessità: la manutenzione dell’intero ciclo fluviale e torrenziale che attraversa il Territorio e il completamento della colletturizzazione degli impianti di scarico che ancora sversano illegittimamente nei corsi d’acqua, contribuendo ai fenomeni inquinanti che stanno sempre più provocando danni e spesso morte nella nostra collettività.

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA