Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

La Compagnia Arcoscenico porta i testi di Petito sul palco del ‘Premio Li Curti’

Scritto da Redazione il 18 dicembre 2013 in Teatro. Stampa articolo

PulcinCava de’ Tirreni. Nuovo appuntamento Stagione Teatrale Invernale “Li Curti”. Venerdì 20 dicembre, alle ore 20.30, presso il Social Tennis Club, sito in via M. Garzia 2, la Compagnia Arcoscenico presenterà “Petito? Che risate!!!”, spettacolo articolato in due atti unici, “A’ scampagnata de tre disperate” e “Don Felice creduto guaglione e n’anno”, riadattati dal regista Rodolfo Fornario.

Uno spettacolo che nasce dalla volontà di riprendere i testi di Antonio Petito, vere e proprie macchine comiche collaudate ed inesauribili, dove, sveltendone ed attualizzandone il linguaggio, vengono riproposte le farse petitiane ad un pubblico giovane, facendo conoscere la grandezza di un immenso artista, Antonio Petito, ultimo grande Pulcinella, innovatore dell’arte della commedia e precursore di una comicità che avrebbe trovato la sua completa realizzazione nell’opera di Eduardo Scarpetta.

La fame e la miseria, perno sul quale da sempre le farse e le commedie hanno incentrato la loro comicità, sono il motore sul quale girano queste due pièces, che
grazie ad un lavoro di riammodernamento del linguaggio rispolverano tutta la brillantezza di un meccanismo comico irresistibile ed ancora perfettamente funzionante. Le scene, formate da quattro carte da gioco napoletane giganti, vogliono sottolineare il senso del gioco del Teatro, che mai come con “Petito” trova la sua assoluta sublimazione.

«Ho voluto mantenere il personaggio di Pulcinella al centro dei due testi – spiega
il regista Rodolfo Fornario – affiancandogli però due maschere della commedia dell’arte, come Felice Sciosciammocca e Don Anselmo Raganelli, avvocato dalla improbabilissima “lingua”. Nei due testi, poi, altri due attori girano intorno al trio: nel primo un oste violento e furbo, nel secondo la figlia di Pulcinella, coinvolta in una storia d’amore risibile ed improbabile».

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA