Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Regione Campania, La giunta approva la riorganizzazione della rete scolastica 2014/2015

Scritto da Redazione il 5 febbraio 2014 in Campania. Stampa articolo

palazzo-regione-campania-santa-luciaE’ di ieri , l’approvazione a palazzo Santa Lucia della riorganizzazione della rete scolastica per l’anno 2014/2015 da parte della Giunta della Regione Campania.

Un provvedimento, quello proposto dall’assessore all’Istruzione Miraglia, che mette insieme le proposte dei Comuni e delle Province campane.

Ecco i punti approvati dalla Giunta nell’offerta formativa 2014/2015:

attivazione dei nuovi corsi di studio negli istituti di secondo grado purché compatibili con le disponibilità di organico;

attivazione di nuovi licei musicali e coreutici, di cui 3 in provincia di Napoli, 3 in provincia di Caserta e 1 in provincia di Avellino, e delle sezioni ad indirizzo sportivo nei licei scientifici Fermi di Sturno, Jommelli di Aversa, Pitagora di Torre Anunziata, Sensale di Nocera Inferiore, lasciando, inoltre, alle valutazioni dell’ufficio scolastico regionale l’attivazione di una sezione ad indirizzo sportivo al liceo De Luca di Avellino e al Caccioppoli di Napoli, all’ITI Alberti di Benevento e al Rummo della stessa città; viene, poi, espresso parere favorevole all’istituzione di una sezione sportiva presso il Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II;

approvazione di 9 Centri di istruzione per gli adulti (CPIA), di cui 1 nella provincia di Avellino, 1 in quella di Benevento, 2 ciascuno in quelle di Caserta e Salerno e 3 in provincia di Napoli;

attivazione di 6 corsi serali, di cui 2 in provincia di Benevento e 4 in provincia di Napoli.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

One Response to Regione Campania, La giunta approva la riorganizzazione della rete scolastica 2014/2015

  1. Angelo Latte

    6 febbraio 2014 at 11:28

    Non leggo nell’approvazione del nuovo piano di “nuovi accorpamenti di istituzioni scolastiche” e non vedo alcun accenno alla richiesta fatta dal Comune di Paolisi (BN), per il ripristino dell’autonomia dell’autonomia all’Ist. Comprensivo Statale Paolisi. Chiedo infine, come possa il Comune di Airola (BN) avere due Istituti comprensivi uno dei quali sprovvisto di Scuola Secondaria di 1^ grado. Grazie