- Corriere di Salerno - http://www.corrieredisalerno.it -

Il miglior farmaco? Il bacio

502042_bacio [1]Mal di testa? Colesterolo alto? Problemi di pressione o sfoghi sulla pelle? Secondo la Società Italiana di Urologia (Siu) c’è un’unica soluzione a tutti questi problemi e non si tratta di un farmaco miracoloso, bensì di un semplice gesto: un bacio.

I baci hanno un enorme potere e possono essere ormai consigliati quasi come una forma terapeutica, non solo per aumentare il benessere emotivo.

Secondo il Professore Emmanuele A.Jannini, ordinario di sessuologia medica dell’Università Tor Vergata di Roma, il bacio è il gesto sessuale più intimo e proprio per questo esiste una “scienza dei baci” che può essere applicata per migliorare le nostre condizioni fisiche.

Basti pensare a quanto siano importanti i baci per il sistema immunitario. Secondo lo studio dello scienziato britannico Colin Hendrie dell’Università di Leeds il vero scopo del bacio è scambiarsi il virus “Citomegalovirus”, estremamente nocivo durante la gravidanza perché mette a rischio la salute del nascituro. Baciandosi il sistema immunitario femminile sviluppa anticorpi che rendo innocuo il virus, più una relazione è duratura, più la probabilità della donna di ammalarsi diminuisce. La cura migliore, secondo il Prof. Hendrie è quella di baciare lo stesso uomo per 6 mesi di fila.

Ma i vantaggi non sono solo per le donne, infatti la saliva femminile è ricca di endorfine, molecole che generano nell’organismo dell’uomo che le bacia appagamento e serenità.

Be Sociable, Share!