Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Bracigliano, scoperto un bracconiere: nascondeva uccelli vivi per attirarne altri da uccidere

Scritto da Redazione il 30 marzo 2017 in Cronaca,Evidenza,Territorio,Valle Irno. Stampa articolo

foto uccelli 3-2Bracigliano. Nel primo pomeriggio di ieri è stato portato a termine un blitz in un un appezzamento di terreno in cui era stato costruito un impianto di cattura di fringillidi.

La Protezione Animali di Salerno, Cabs e Carabinieri della Radiomobile di Mercato San Severino sono riusciti a fermare un bracconiere. Dopo alcuni appostamenti, l’uomo è stato sorpreso mentre azionava le reti per la cattura.

Per attirare i fringillidi l’uomo aveva nascosto nella vegetazione gabbiette contenenti esemplari di cardellini, verzellini e lucherini ipoteticamente catturati in precedenza che dovevano fungere da richiami vivi.

Inoltre aveva imbragato e legato ad alcune cordicella alcuni uccelli vivi che così fungevano da zimbelli: il bracconiere tirava le cordicelle per strattonare gli zimbelli che effettuavano piccoli voli così da indurre i loro simili liberi ad “atterrare” nella trappola.

Il bracconiere è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per i reati di uccellagione, maltrattamento e detenzione illecita di fauna particolarmente protetta.

Gli animali sequestrati sono stati in parte liberati in un luogo idoneo poiché catturati di recente, in parte trasportati al Cras di Napoli per le cure e la riabilitazione necessaria alla loro successiva liberazione.

 

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA