Alla Crazy Ghosts Pontecagnano non riesce l’impresa contro la Roma

La gara di oggi ci ha dato la possibilità di poter ruotare l’organico

Must read

Sorride la Giovani e Tenaci Roma che si impone nettamente sul campo della Crazy Ghosts Pontecagnano consolidandosi ai vertici del girone D della serie B di basket in carrozzina.

La squadra di casa, dal canto suo, ha provato a tenere testa agli avversari nonostante fosse ben chiaro quanto la giornata sarebbe stata tutt’altro che semplice. Ma, a dispetto dei pronostici, i primi minuti di gara vedono i gialloneri più in palla.

La loro verve iniziale coglie di sorpresa la squadra ospite che riesce a salvarsi solo a causa della poca precisione al tiro della Crazy Ghosts.

Ma l’idea di assestare lo sgambetto alla Giovani e Tenaci dura il tempo di un quarto: l’ingresso di Stefano Rossetti, il cui palmares personale ci racconta di innumerevoli titoli nazionali ed internazionali, fa pendere inesorabilmente l’equilibrio della gara da un solo lato.

Gli atleti di coach Siano, infatti, non contengono la sua onda d’urto e Roma, col trascorrere del tempo, prende il largo mettendo in ghiaccio il risultato ben prima della sirena finale che fissa il punteggio sul 39-63.

Crazy Ghosts Pontecagnano

“E’ stata una partita proibitiva contro un avversario che tra le proprie fila annovera un certo Rossetti, giocatore straordinario abituato a ben altri palcoscenici – ha commentato coach Siano al termine del match – Abbiamo provato a reggere finché abbiamo potuto ma col tempo il risultato della partita ci è sfuggito di mano.

La gara di oggi ci ha dato la possibilità di poter ruotare l’organico e di vedere all’opera giocatori come Magurno, Trinchese e Pastore – ha concluso il tecnico picentino – che hanno offerto una bella prova nonostante il punteggio non proprio favorevole. Questo ci riempie il cuore al di là della sconfitta”.

- Advertisement -spot_img

More articles

- Advertisement -spot_img

Latest article