Un prete, un magistrato e un neomelodico al Teatro Charlot

Venerdì 11 “Tutti giù per terra” con Rosario Minervini, Ciro Esposito, Salvatore Catanese

Must read

Un copione frizzante quello messo in piedi da Rosario Minervini, Ciro Esposito, Salvatore Catanese che, dopo gli interessanti riscontri ottenuti sul mondo del web con la web-series “Kuofn”, portano le stesse doti sul palcoscenico per uscire fuori dallo schermo, e regalare risate dal vivo.

Venerdì 11 marzo il Teatro Charlot, struttura gestita da Cultura & Spettacolo e diretta da Gianluca Tortora e Piermarco Fiore, rispettivamente direttore artistico e organizzativo del polo culturale, presenta “Tutti giù per terra”, lo spettacolo del trio originariamente in programma a gennaio.

Una notte, tre sconosciuti dalle dubbie qualità morali, si incontrano sul tetto di un palazzo con lo stesso scopo. Insofferenti delle proprie esistenze si sono resi conto di aver imboccato una strada che li ha portati in un vicolo cieco. Lassù, ognuno di loro vorrebbe essere solo, invece si ritrovano a confrontarsi, a deridersi a causa delle loro diversità, a mostrare le proprie vulnerabilità e finiscono per parlare delle loro vite, degli errori, degli amori.

Tutti giù per terra

Così, messi di fronte a sé stessi come davanti ad uno specchio, si chiedono come mai sono finiti su quel tetto, nello stesso giorno, alla stessa ora e con le stesse, precise intenzioni.

Ciro Esposito, versatile attore, interpreta un prete dalla dubbia moralità che, con il suo sorriso sornione, riesce ad essere allo stesso tempo in un ruolo di persona vicina al prossimo, alternato ad una personalità meschina pronta a far nascere liti senza la minima vergogna.

Rosario Minervini interpreta un magistrato molto ansioso, popolare ed aristocratico allo stesso tempo, al confine tra tragedia morale e commedia di situazione che riesce, con la sua recitazione pulita, ad esprimersi come emblema della tragicommedia.

Tutti giù per terra

Ultimo in scena Salvatore Catanese, questa volta si cala nei panni di un cantante neomelodico che si evolve al reggaeton, pronto a far sorridere anche senza battute in scena, ma semplicemente accentuando le caratteristiche del personaggio insoddisfatto dal punto di vista artistico.

In cartellone ancora due date: lo show di Paolo Caiazzo, protagonista di “Terroni si nasce”, (venerdì 18 marzo) e quello del trio comico Villa PerBene, (venerdì 8 aprile).

Per ogni info contattare il botteghino allo 0892593359, aperto tutti giorni dalle 17:00 alle 21:30.

- Advertisement -spot_img

More articles

- Advertisement -spot_img

Latest article