Poste di Sarno: accesso consentito solo a 36 persone. Scatta la protesta

Must read

PosteSarno. E’ scattata la protesta dopo la decisione da parte dell’ufficio postale di piazza Marconi di consentire l’accesso solo a 36 persone alla volta. La scelta è stata giustificata da motivi di sicurezza.

La situazione, però, è diventata critica: si creano quotidianamente lunghe file di persone, soprattutto anziani, costretti ad aspettare in piedi all’esterno e non sono mancati casi in cui i pensionati in coda siano stati colti da malori. 

“Fare attendere tantissimi anziani fuori dall’ufficio postale, esponendoli così a intemperie di ogni tipo, è davvero una situazione inaccettabile. I pensionati non possono sempre essere l’ultima ruota del carro. E’ ora che l’azienda inizi a ricalibrare i servizi in funzione delle esigenze dell’utenza, ad iniziare da una netta separazione tra servizi postali e finanziari, oltre che trovare delle sedi adeguate per permettere a tutti di non dover aspettare il proprio turno in strada” ha dichiarato il segretario generale della Fnp Cisl di Salerno Giovanni Dell’Isola.

“Chiediamo inoltre che si attivino sportelli dedicati all’utenza degli anziani, che in base alle nuove modalità, per pensioni anche di poco superiori ai mille euro devono far accreditare il loro assegno pensionistico su un apposito libretto o conto corrente, per poi poterlo riscuotere ogni mese. E anche in questo caso, dopo lunghe ed estenuanti code in piedi, la gran parte degli anziani non riesce a sostenere e spesso causa disturbi e malori, Quello di Sarno è un caso estremo, ma anche in altre città della provincia registriamo vicende analoghe dove le code sono lunghe ed estenuanti” ha concluso Dell’Isola.

 

 

- Advertisement -spot_img

More articles

- Advertisement -spot_img

Latest article