Morte sospetta al carcere di Salerno. Si apre un’inchiesta

Must read

FuorniSalerno. Ancora una morte sospetta al carcere di Fuorni. È stato infatti ritrovato deceduto nel bagno della sua cella, nella notte tra il 25 e il 26 dicembre, un detenuto di 36 anni. Rinchiuso nel carcere di Fuorni dallo scorso settembre per spaccio di droga, secondo alcune voci l’uomo sarebbe stato rinvenuto con il corpo ricoperto di lividi e il volto gonfio da un agente della Polizia Penitenziaria.

La Procura della Repubblica di Salerno ha aperto un’inchiesta in merito alla morte dell’uomo in seguito alle richieste dei familiari che non credono alla tesi di un malore presentata dai responsabili dell’istituto penitenziario. Il corpo è stato trasportato all’obitorio dell’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona” e resta a disposizione della magistratura.

- Advertisement -spot_img

More articles

- Advertisement -spot_img

Latest article