Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Inquinamento fiume Sarno, il Pd chiede di nuovo un consiglio regionale, oggi il monitoraggio delle acque

Scritto da Redazione il 18 marzo 2014 in Evidenza,Politica. Stampa articolo

Partito DemocraticoUn nuova richiesta di convocazione di un consiglio regionale monotematico avente ad oggetto il disinquinamento del Fiume Sarno e la riduzione del rischio idrogeologico. E’ quanto chiedono in una nota congiunta Nicola Landolfi, Andrea Lembo e Mauro Calatola. Rispettivamente  Segretario Provinciale PD Salerno, Responsabile Ambiente e Green Economy PD Salerno membro della Segreteria Regionale PD Campania.

Lo scorso 4 marzo fanno notare i tre esponenti democratici il Presidente Commissione Speciale Bonifiche ha richiesto la convocazione di un consiglio Regionale sul tema. Ad oggi, tuttavia, non c’è stata ancora nessuna risposta da parte della Giunta.

“A distanza di due settimane – scrivono –  riteniamo doveroso sollecitare  l’accelerazione dei tempi per la realizzazione della discussione, specie in seguito dell’ordinanza  n. 412 emessa dal Tar Campania. La decisione – sottolineano –  certifica, molte delle criticità che in questi mesi abbiamo posto insieme ai Comitati all’attenzione dell’opinione pubblica”

Le perplessità secondo i tre sono alimentate anche dalla convocazione, per oggi di una conferenza dei servizi, attraverso la quale la Regione Campania intende avviare un monitoraggio che non esitano a definire  “bizzarro, parziale e quindi illegittimo, per superare la condizione posta dalla commissione via sull’inquinamento delle acque”.

Molte le preoccupazioni nel caso in cui non si intervenga subito.

Arcadis e la Giunta attuale, attraverso un tale atteggiamento irresponsabile ed approssimativo, sta sottoponendo le Istituzioni Campane al rischio di un’infinità di ricorsi che produrranno la perdita del finanziamento dell’Unione Europea che paradossalmente, era ed è l’unico interesse più volte palesato da una Giunta Regionale, interessata più a consulenze ed affari che agli interessi della comunità campana”.

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA