Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Paganese, ad Aversa sarà rivoluzione in difesa. Problemi anche a centrocampo per Sottil

Scritto da Redazione il 5 dicembre 2014 in Calcio,Paganese,Sport. Stampa articolo

sottilAncora una volta sarà rivoluzione. Non c’è pace in casa Paganese. Gli infortuni stanno diventando una costante per nulla positiva e che mette in grande difficoltà mister Sottil. Il tecnico degli azzurrostellati dovrà ancora una volta cambiare volto alla sua retroguardia, priva ad Aversa di Moracci, squalificato, e di Vinci, out per una lesione distrattiva al vasto intermedio della coscia sinistra. Possibile dunque che il tecnico dei campani riconfermi la difesa a quattro con Bocchetti – Schiavino coppia centrale, mentre sugli esterni spazio ad Armenise sulla sinistra e Tartaglia adattato nel ruolo di terzino destro. Scaldano i motori anche l’ex Djibo ed il giovane Paterni, con lo spostamento di Tartaglia al centro, ma Sottil sembra intenzionato a coprire Marruocco così.

Intanto da Siano ieri pessime notizie sono arrivate anche per quanto riguarda il centrocampo. Calamai, perno della mediana azzurrostellata, si è fermato per una lombalgia che lo mette in serio rischio per la trasferta di domenica. Dallo staff medico filtra un leggero ottimismo ma Maaroufi è già in rampo di lancio. L’ex Inter, non brillantissimo sabato scorso con il Vigor Lamezia, ha voglia di dimostrare il suo valore e, in caso di un recupero di Calamai, potrebbe agire da interno sinistro al posto di Baccolo, non ancora al top.

Giochi fatti invece per l’attacco, unica nota positiva per lo staff tecnico. Ad Aversa sarà riconfermato il tridente con lo scatenato Herrera sulla sinistra, Caccavallo sulla destra e al centro riconferma per Girardi. Possibile il ritorno tra i convocati di Deli, che sta recuperando dal proprio infortunio e potrebbe essere una carta importante da schierare a partita in corso.

Sabato Romeo

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA