Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Paganese, due recuperi in extremis in vista del Lecce. Sottil: “Voglio una grande prova”

Scritto da Redazione il 13 febbraio 2015 in Calcio,Paganese,Sport. Stampa articolo

sottil_paganeseSerata di gala per la Paganese. Questa sera, davanti agli occhi del proprio pubblico e degli appassionati italiani sintonizzati su “Rai Sport”, la squadra azzurrostellata sfida il Lecce in un anticipo che si preannuncia spettacolare. Una gara complicata per i campani, speranzosi però di fermare la lunga rincorsa dei salentini in classifica e raccogliere punti pesanti in chiave salvezza.

Mister Sottil ha spronato e non poco i suoi uomini a Bracigliano, quartier generale del club, ed ha intenzione di far indossare alla “Stella” il suo vestito più bello. Il tecnico di Venaria Reale infatti confermerà il suo 4-3-3, marchio di fabbrica che ha regalato sinora tante ottime prestazioni, con ben venticinque punti raccolti dopo l’esonero di Cuoghi. Da registrare i recuperi importanti in mezzo al campo di Malaccari e Baccolo, mentre sono ancora indisponibili i lungodegenti Bolzan e Deli. Davanti a Marruocco, Moracci e Donida sono sicuri di un posto mentre Tartaglia, Vinci e Perna lottano per le altre due maglie disponibili, con l’ex Modena però indietro nel ballottaggio. A centrocampo Calamai e Baccolo verranno riconfermati in un reparto che sarà completato da uno fra Bergamini e Malaccari. In avanti spazio al tridente Aurelio – Girardi – Longo, con il giovane esterno di proprietà del Bari voglioso di far gol alla rivale storica della società dei galletti.

Sottil ha caricato l’ambiente in conferenza stampa, sperando nell’apporto di una cornice di pubblico degna del grande avvenimento. “Veniamo dal buon pari col Messina e siamo pronti a disputare una gara che tutti vorrebbero giocare. Siamo chiamati ad una grande prestazione contro una super squadra, sono sicuro che i ragazzi faranno il loro meglio. Puntiamo a raggiungere quanto prima l’obiettivo salvezza ma siamo consapevoli che di fronte avremo una corazzata pronta a giocarsi le proprie chance per la promozione. Dobbiamo essere lucidi, con quel pizzico di spregiudicatezza che abbiamo sempre avuto e la testa libera”.

Il trainer degli azzurrostellati si è poi soffermato sulla questione societaria, bloccando con forze le tante indiscrezioni piovute in questi giorni sul futuro del club. “Voglio eliminare questi voci – ha tuonato Sottil – conosciamo la nostra situazione e il problema che riguarda il nostro presidente ma la società non ci ha fatto mancare nulla. Quando parlo di testa libera mi riferisco all’ambito calcistico. Dobbiamo essere autorevoli e sfrontati, senza avere l’ansia della prestazione”.

Infine una battuta sull’ex Herrera, pronto a ritornare al “Torre” con la maglia del Lecce. “E’ un grandissimo giocatore ma lo conosciamo bene, quindi sappiamo quali contromosse attuare. Lo stesso lo abbiamo fatto con Caccavallo a caserta, con Vinci che fu bravo nel limitarlo in fase offensiva. E’ un giocatore che non bisogna mai far partire, dobbiamo fare una gara aggressiva, consapevoli che tecnicamente siamo inferiori ma di certo non partiremo battuti”.

Sabato Romeo

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA