Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Paganese, l’esperienza di Perna: “Basta disattenzioni, dobbiamo fare risultato”

Scritto da Redazione il 26 febbraio 2015 in Calcio,Paganese,Sport. Stampa articolo

DEboli_PaganeseUna gara fondamentale. Non può più sbagliare la Paganese di Andrea Sottil, sempre più in difficoltà e da ben due mesi senza vittorie in campionato. La squadra azzurrostellata, dopo la sconfitta di Castellamare, è attesa domenica al “Torre” da una vera e propria prova del nove. Con il Cosenza, i campani dovranno portare a casa i tre punti per riprendere la marcia interrotta e allontanarsi da una zona play-out che adesso fa paura. Ecco perchè a Bracigliano, già da martedì, anche il dg D’Eboli segue con grande attenzione le sorti della propria squadra. Massima attenzione e gran voglia di lavorare: questa è la ricetta giusta per uscire dalla crisi e fare un passo importante verso una salvezza, obiettivo considerato alla portata dopo il grande girone d’andata ma ora vitale per il futuro della “Stella”.

Sottil ha messo sotto torchio i suoi svolgendo una doppia seduta. Al mattino la squadra azzurrostellata, divisa in due gruppi dal tecnico, ha lavorato in palestra per poi spostarsi sul campo per una seduta di scarico. Nel pomeriggio invece, mister Sottil ha fatto lavorare il gruppo sulla tattica, chiudendo la seduta con una partitella finale. Ai box Coulibaly, che sta proseguendo nel programma di recupero dall’infortunio muscolare, mentre è da considerare recuperato Deli, pronto a scendere in campo già dal prossimo impegno.

Match con il Cosenza che vedrà sicuramente in campo Armando Perna, difensore dei campani arrivato a Pagani a gennaio e diventato subito leader della difesa azzurrostellato. Il calciatore, ex Modena e Salernitana, ha commentato così il rendimento della squadra, chiedendo massimo impegno e dedizione per non ripetere i tanti errori fatti sino ad ora. “Devo ammettere che purtroppo commettiamo sempre gli stessi sbagli. Soprattutto in difesa, se si sbaglia lì si becca gol e poi rimontare diventa difficile. Non sono errori individuali ma dell’intero reparto, soprattutto nella cura dei particolari sui quali il mister ci fa lavorare e tanto. I giocatori come me che hanno più esperienza devono aiutare i più giovani e provare ad evitare le disattenzioni commesse sino ad ora. Nonostante questo voglio ribadire che la squadra ha sempre fatto grandi prestazioni, sia a Castellammare che col Lecce. Anche a Caserta e Messina abbiamo giocato bene ma abbiamo pagato quei piccoli errori che ci stanno impedendo di raggiungere la prima vittoria nel 2015”.

Sabato Romeo

 

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA