Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Agropoli, annunciato ricorso contro le decisioni del Giudice Sportivo

Scritto da Redazione il 5 marzo 2015 in Calcio,Sport. Stampa articolo

rigoli_agropoliTriplice ricorso. Non sono andate giù le decisioni del Giudice Sportivo all’Agropoli Calcio. La società cilentana si è detta sbigottita per le pesanti sanzioni contro i tifosi ma anche per le lunghe squalifiche rifilate a Clara e Capozzoli , espulsi negli ultimi minuti infuocati con il Torrecuso, ed ha deciso di fare ricorso. L’ex Triestina è stato punito con quattro turni di stop per aver poggiato le mani sul petto di un assistente di gara e averlo spostato con violenza. Tre turni invece per il giovane esterno d’attacco in seguito all’espulsione e al pugno in segno di minaccia mostrato al direttore di gara. Il tutto condito dai duemila euro di multa, con diffida, nei confronti della società per l’atteggiamento e i comportamenti violenti della propria tifoseria.

Intanto, in attesa del giudizio della Corte Federale, il direttore dell’area tecnica Magna ha fatto chiarezza sulle voci di un possibile esonero di mister Rigoli dopo la sconfitta di domenica scorsa che ha compromesso in un solo colpo non solo la rincorsa all’Akragas capolista ma anche al secondo posto, consolidato dal Torrecuso. “Rigoli non è assolutamente in discussione – ha tuonato Magna – Sta facendo bene, mettendo in mostra un ottimo gioco, ragion per cui siamo felici così”. Tecnico che ora si ritrova con le scelte obbligate in attacco. Le assenze di Clara e Capozzoli si uniscono alla pesante indisponibilità di Tarallo. Il capitano è ancora alla prese con la lesione muscolare rimediata nel derby con la Battipagliese e resterà fermo per un altro paio di settimane. Spazio dunque al tridente composto da Canotto, Ragosta ed Arena, pronti a non far rimpiangere le assenze e a regalare all’Agropoli punti importanti nella rincorsa al secondo posto.

Sabato Romeo

Condividi sui Social network!

© RIPRODUZIONE RISERVATA