Salerno Jazz & Pop Festival al Teatro Augusteo

Dal 28 al 30 maggio, va in scena la dodicesima edizione della manifestazione

Must read

Sarà il Teatro Augusteo di Salerno ad ospitare dal 29 al 31 maggio 2022 la dodicesima edizione del Salerno Jazz&Pop Festival organizzato dal Conservatorio di Musica “Giuseppe Martucci”.

I concerti prenderanno il via alle ore 21.00.

Il 28 maggio è in programma l’esibizione, ad ingresso libero, di Guglielmo Guglielmi & Martucci New Jazz Generation e di Noreda Graves, voce soul tra le più apprezzate d’America; il 29 maggio, invece, sempre ad ingresso libero, spazio alle note della Marco Zurzolo Romantic Bebop e alle suggestioni di bossa nova della cantante brasiliana Rosalia De Souza; il 30 maggio per la serata finale palcoscenico tutto per il Sergio Cammariere Quartet, il costo del biglietto è di 15 euro ed è acquistabile in prevendita su www.postoriservato.it.

PROGRAMMA

SABATO 28 MAGGIO

GUGLIELMO GUGLIELMI & MARTUCCI NEW JAZZ GENERATION

L’ensemble, diretto dal M° Guglielmo Guglielmi, docente di Musica d’insieme Jazz, é formato dagli studenti della scuola di jazz appartenenti ai corsi di I e II livello del Conservatorio di musica “G. Martucci” di Salerno.

L’organico dà vita ad un concerto dedicato ad alcuni tra i più importanti autori ed interpreti del jazz contemporaneo, da Quincy Jones a John Lennon.

NOREDA GRAVES

Cantante e cantautrice americana del North Carolina. Il suo sound è un mix di gospel, funk, blues e R&B.

Noreda ha iniziato a cantare in chiesa all’età di tre anni, ha imparato l’arte del canto dai suoi genitori e dai tanti musicisti di talento con cui è stata in contatto.

Voce soprano solista dell’Harlem Gospel Choir e del coro dell’Anthony Morgan Inspirational Choir of Harlem, Noreda, nel 2017, ha deciso di dare una svolta alla sua carriera, trasferendosi in Europa e fondando la sua band in Italia “Noreda and Her Band”. Il 18 febbraio 2022 è uscito il suo primo disco Introducing Noreda.

SalernoJazz_concerti

DOMENICA 29 MAGGIO 2022

MARCO ZURZOLO ROMANTIC BEBOP

La band, diretta dal M° Marco Zurzolo, docente di musica d’insieme jazz, è formata dagli studenti della scuola jazz appartenenti ai corsi di I e II livello del Conservatorio di musica ” G. Martucci” di Salerno.

In questo progetto si ritrova una nuova visione della musica, che scorge la sua ratio nella fusione di suoni e linguaggi diversi, che coesistono ed impregnano la nostra cultura, che va dal Jazz alla Canzone Napoletana, fino a raggiungere quella del Mediterraneo.

Rosalia De Souza

Con le sue suggestioni di bossa nova e della “musica popular brasileira”, Rosaria De Souza è l’interprete più famosa al mondo tra quelle operanti fuori dai confini nazionali.

Nata a Rio de Janeiro nel 1966 nel quartiere di Nilopolis (famoso per la scuola di samba Beija-Flor), nel 1988 si trasferisce in Italia dove studia teoria musicale, percussioni cubane e canto jazz.

Nel 2003 pubblica il suo primo album da solista, Garota Moderna, che ha successo anche all’estero. Nel 2006 pubblica Brasil Precisa Balançar, il suo secondo album, con composizioni di Tomas di Cunto e Roberto Menescal, registrato a Rio De Janeiro, con la partecipazione di Marcos Valle. Nel settembre 2009 esce l’album D’Improvviso.

Il legame tra la musica del Brasile e l’Italia passa anche per una collaborazione con musicisti napoletani per omaggiare la figura del compianto Pino Daniele.

Il 25 marzo 2022 pubblica il nuovo disco Inspirada realizzato insieme a Paolo Di Sabatino pianista di spicco sulla scena jazz che ha composto le musiche.

Rosalia De Souza a SalernoJazz_concerti

LUNEDÌ 30 MAGGIO

Sergio Cammariere Quartet in concerto

Cantautore e pianista raffinato ed interprete coinvolgente, trae la sua ispirazione sia dalla musica classica, sia dalle sonorità sudamericane e dall’influenza esercitata dal jazz.

Esordisce negli anni ’90 scrivendo per il cinema (‘Quando eravamo repressi’ di Pino Quartullo, ‘Teste Rasate’ di Claudio Fragasso, ‘Uomini senza donne’ di Angelo Longoni) accompagnando con la sua musica cortometraggi (‘Non finisce qui’ di Maria Sole Tognazzi, ‘La pena del pane’ di Lucia Grillo). Nel 2002 esce il suo primo album Dalla pace del mare lontano e inizia la collaborazione con Roberto Kunstler per i testi.

La partecipazione al Festival di Sanremo nel 2003 con Tutto quello che un uomo gli regala il terzo posto oltre al Premio della Critica, il Premio “Migliore Composizione Musicale” e due Dischi di Platino.

Vincitore di prestigiosi riconoscimenti, tra cui il Premio Carosone e la Targa Tenco, Cammariere nei suoi concerti crea sul palco una straordinaria armonia con i suoi musicisti e “invenzioni” musicali di grande impatto.

Cammariere sarà affiancato dalla sua storica band, composta da Daniele Tittarelli sax soprano, Luca Bulgarelli al contrabbasso e Amedeo Ariano alla batteria.

- Advertisement -spot_img

More articles

- Advertisement -spot_img

Latest article