Ochoa 5 – ci aveva abituato a parate miracolose ma in questo match non ha brillato. Qualche responsabilità sul terzo goal.

Lovato 5,5 – un rimpallo sfortunato in occasione del primo goal del Toro non pregiudica eccessivamente la prestazione nel complesso sufficiente.

Gyomber 5 – Zapata lo mette spesso in difficoltà. Meno puntuale e deciso del solito. Prestazione sotto i suoi standard. (dal 46° Ikwuemesi – 6 entra nel secondo tempo con la squadra in doppio svantaggio. Compito non facile ma comunque si muove molto e ci mette impegno. Fa intravedere buone qualità. Molto meglio di Botheim comunque).

Pirola 5 – Anche lui gioca al di sotto dei suoi standard e si fa coinvolgere nella serata no del reparto difensivo. Ma la forza degli attaccanti piemontesi ha fatto la differenza.

Mazzocchi 5 – Si fa vedere spesso in fase offensiva ma commette errori e leggerezze in quella difensiva, fornendo anche un involontario assist agli avversari.

Bohinen 4 – Non incide mai. Abulico in impostazione, distratto in interdizione. Sovrastato dagli avversari. La serie A non gli è congeniale. (dal 46° Martegani 6 – Schierato in mediana, lui che è una mezza punta o esterno offensivo, non riesce ad incidere sul match. Da rivedere la sua posizione in campo schierandolo dietro la punta).

Legowski 6 – Cerca di non far rimpiangere l’inesauribile motore granata L. Coulibaly ed in parte ci riesce. Con maggiore continuità di gioco e minutaggio potrà crescere e prendersi la maglia da titolare.

Bradaric 5 – Sovrastato da Bellanova sulla fascia, perde numerosi duelli e spinge poco e niente. (dal 66° Fazio 5,5 – inizia con un indecisione, sfiora il gol della bandiera).

Cabral 6 – Colpisce un altro palo. Quando ha benzina in corpo è un ottimo calciatore offensivo. Salta l’uomo e punta la porta. Quello che serve a questa Salernitana. Deve trovare una migliore forma fisica.

Candreva 6 – Tenta, fino alla fine, di tenere in piedi l’attacco granata e spesso va a tessere la tela anche a centrocampo. W’ l’ultimo ad arrendersi..

Botheim 4 – Abulico ed evanescente. Non incide mai. Completamente fuori dagli schemi. Mai un tentativo di tiro a rete, altro che centravanti.

(dal 46° Tchaouna 6 – S’impegna, corre, tenta di vivacizzare il gioco, non si nasconde. Ha buone doti tecniche e se troverà una forma fisica ideale potrà essere molto utile al gioco offensivo).

All. Sousa 5 – La Salernitana sta imboccando una strada in salita e necessita di cambiare rotta. Scelte tecniche e tattiche più coraggiose sono necessarie. Inutile e dannoso l’accanimento terapeutico su Bohinen e Botheim. Non ha l’organico che avrebbe voluto ma dovrà fare di necessità virtù e cambiare registro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.