Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

De Luca apre la campagna elettorale con lo slogan ‘Regione truffa’, Roscia (FI): “Meno polemiche”

Scritto da Redazione il 19 marzo 2014 in Evidenza,Politica. Stampa articolo

Vincenzo De Luca (Pd) 6Salerno. Vincenzo De Luca apre la sua campagna elettorale per le regionali. Una autoinvestitura, quella di stamattina, per la candidatura a governatore della Campania. Il sindaco ha presentato quello che potrebbe essere parte del suo programma politico per Palazzo Santa Lucia, cercando di non evitare ovviamente accuse nei confronti di Caldoro e della sua giunta.

Inoltre durante la presentazione di questa mattina, il primo cittadino ha sfoggiato due manifesti, prodotti con il logo del Comune di Salerno, che recitano: “Regione truffa” e “Lavoro, non clienti”.

“La Regione Campania ha centinaia di progetti sui quali non ha fatto nulla. Ieri hanno incontrato alcuni sindaci ed è stata confermata la truffa che stanno facendo sui fondi europei – ha rilanciato De Luca – la Regione rischia di perdere gran parte dei 4,5 miliardi di euro della nuova programmazione. Già nel 2015 rischia di perdere 2 miliardi per incapacità di spesa di Palazzo Santa Lucia: è un disastro e incapacità politica. Basta analizzare l’asse 1, ambiente e rifiuti. C’è un miliardo e duecento milioni da spendere ma è stato utilizzato solo il 19% delle risorse. Andremo nei territori a spiegare queste cose, faremo una battaglia politica e istituzionale”.

Antonio-Roscia-Foto-e1368805447323Non mancano ovviamente i commenti firmati Forza Italia che controbattono i pensieri del primo cittadino.

“Il sig. Sindaco di Salerno on. Vincenzo De Luca, come spesso accade, è male informato quando parla di Salerno e quando parla della Regione Campania. Quando poi parla di tutte e due le fattispecie contemporaneamente, la confusione aumenta – commenta il coordinato cittadino Forza Italia Antonio Roscia – Nell’ambito dei fondi europei Por Campania Fesr 2007-2013 asse VI per città medie oltre i 50.000 abitanti , Salerno è stata destinataria di 48 milioni di euro, dei quali 21 milioni per la Stazione Marittima e 25 milioni per l’ Impianto di trattamento della Frazione Organica. All’atto dell’insediamento del Governatore Stefano Caldoro , ossia Aprile 2010 , il livello di spesa dei Por Campania Fesr 2007-2013 era fermo al 3,7% mentre a fine 2013 è stato del 42,4 % nonostanti in molti casi l’amministrazione si sia scontrata con i problemi imposti dal patto di stabilità agli enti locali”.

Merito a questi numeri attribuito secondo il movimento politico salernitano al Governatore Caldoro.

“Se si smettesse di fare polemiche – conclude Roscia – ma di costruire insieme un futuro migliore per le nostre terre, forse, sarebbe meglio!”

Be Sociable, Share!

© RIPRODUZIONE RISERVATA