Ospedale di Roccadaspide ambulatorio per l’osteoporosi

Must read

L’ambulatorio è di fondamentale importanza per il nosocomio rocchese che rappresenta il riferimento sanitario di una fascia territoriale, quella delle aree interne del Cilento, abitata prevalentemente da persone anziane e quindi più soggette alle fragilità ossea.

E’ risaputo, inoltre, che i pazienti con osteoporosi esposti al rischio di fratture multiple e ripetute, se individuati tempestivamente e sottoposti a trattamenti di monitoraggio e cura, possono essere avviati ad un percorso terapeutico e riabilitativo in grado di prevenire fenomeni più gravi come, ad esempio, la rottura del femore.

L’ambulatorio sarà diretto dal Dottor Antonio Giuliano: “L’Asl ha avviato, di recente, dei progetti che offrono la possibilità di aprire degli ambulatori per la prevenzione e la cura dell’osteoporosi che, specialmente nei pazienti anziani, ha conseguenze importanti.

Ho voluto abbracciare questo progetto e quindi aprire l’ambulatorio presso l’ospedale di Roccadaspide perché mi sono reso conto che la maggior parte dei pazienti che giungono presso il Pronto Soccorso di questo nosocomio riportano traumi ossei o rottura del femore e la percentuale di questi casi, con la giusta prevenzione, specie nei pazienti affetti da osteoporosi, potrebbe essere ridotta”.

E’ quanto ha affermato Giuliano che ha fatto sapere che entro poche settimane, presso l’ospedale della Valle del Calore, i pazienti, anche quelli bisognosi di riabilitazione dopo aver subito un intervento chirurgico, potranno ricevere le terapie usufruendo della palestra della struttura e potranno effettuare le cosiddette terapie AFA, ossia di Attività Fisica Adattata finalizzate a facilitare l’acquisizione di corretti stili di vita attraverso un programma di esercizi fisici.

Antonio Giuliano

“Questo ambulatorio sarà anche un centro prescrittore di quei farmaci per l’osteoporosi che richiedono l’autorizzazione dell’AIFA, ossia di farmaci specifici che possono essere somministrati a pazienti con particolari condizioni cliniche come, ad esempio, quelli che fanno uso di cortisone o che sono affetti da un’osteoporosi più marcata” ha specificato Giuliano.

“Da tempo ci battiamo per la tutela del diritto alla salute degli abitanti delle aree interne e sapere che presso il nostro ospedale i pazienti soggetti a fragilità ossea verranno seguiti e supportati mi riempie di gratitudine verso il Dottor Giuliano e verso tutto il personale sanitario” ha affermato il primo cittadino, Gabriele Iuliano.

L’ambulatorio resterà aperto due giorni a settimana con la possibilità di aggiungere ulteriori giorni di apertura, a seconda della richiesta.

L’accesso all’ambulatorio, attivo a partire dal 22 febbraio tutti i martedì e i giovedì dalle ore 10:00 alle ore 12:00, potrà avvenire tramite il C.U.P. con prenotazioni al numero: 089 2875026 e previa impegnativa del medico curante con specifica:
Cod. Prima Visita: 89700.069
Cod. Visita di Controllo: 89010.056 .

- Advertisement -spot_img

More articles

- Advertisement -spot_img

Latest article