Molti volti noti a sostegno dell’Unione dei Comuni Paestum Alto Cilento

Tanti i contenuti video di testimonial d'eccezione che hanno raccontato il territorio

Must read

In questi giorni l’Unione dei Comuni Paestum Alto Cilento, tra le dieci città finaliste per il titolo di Capitale Italiana della Cultura 2024, sta ricevendo il sostegno di tanti amici illustri. Il Cilento, conosciuto per la cultura, il mare, l’ospitalità e il buon cibo, è nel cuore di scrittori, registi, attori e giornalisti che non hanno fatto mancare il loro sostegno per la candidatura dell’Unione dei Comuni a Capitale Italiana della Cultura 2024.

Molti, infatti, sono i contenuti video, pubblicati sulle pagine social Facebook e Instagram dell’Unione. Maurizio De Giovanni, Franco Di Mare, Nancy Brilli, Paolo Maria Noseda, Tiziana D’Angelo, Giorgio Barchiesi (Giorgione), Gabriel Zuchtriegel, Sara Elisa Stangalino-Schulze, Nunzia Schiano, i Villa Perbene, Giacomo Rizzo, Davide De Marinis, Francesco Erbani, Angela Maria Gidaro, Maria Rosaria Petolicchio, Giulia Caminito, Rosa Maiello, Pier Tancresi De-Coll’, Stefano Piccirillo e Claudio Insegno sono solo alcuni dei noti personaggi che hanno voluto sostenere il territorio, raccontandone il valore storico-culturale, l’ospitalità, la grinta e la voglia di fare sempre meglio, in nome della cultura dell’Unione.

Messaggi di augurio e sincera speranza che l’Unione dei Comuni possa raggiungere il proprio obiettivo perché, come molti di loro hanno affermato, ha tutte le carte in regola per diventare Capitale Italiana della Cultura 2024.

“È bello vedere come gli artisti ospitati nel nostro territorio sostengano il cammino dell’Unione dei Comuni Paestum Alto Cilento, tra le 10 finaliste a Capitale Italiana della Cultura 2024. – dichiara il Presidente Franco Alfieri – Ciò vuol dire che la Cultura dell’Unione ha basi solide per il futuro, non solo per ospitare insigni personaggi ma anche per iniziare insieme un percorso condiviso di crescita del territorio. Ci tengo a ringraziarli, personalmente, per il supporto. La collaborazione e la cooperazione sono alla base delle nostre azioni passate e future”.

- Advertisement -spot_img

More articles

- Advertisement -spot_img

Latest article