Salernitana – Verona: le pagelle dei granata

I giudizi espressi con un voto sulla prestazione dei calciatori della Salernitana nel match con il Verona

Must read

LE PAGELLE DELLA SALERNITANA

Luigi SEPE 6 – Incolpevole in occasione del gol del pareggio di Depaoli. Ordinaria amministrazione nel resto del match.

Norbert GYOMBER 6 – Sicuro e impeccabile. Tackle precisi e decisi. Bravo anche nel gioco di anticipo sugli avversari (Dal 90° BRONN S.V.).

Flavius DANILIUC 6 – Guida il reparto con personalità: non concede spazio a Henry e contrasta efficacemente Djuric anche nel gioco aereo.

Lorenzo PIROLA 5.5 – Il primo gol dell’Hellas Verona è colpa della mancata intesa tra lui e Mazzocchi. Per il resto prova gagliarda e convincente. Avrebbe meritato la sufficienza ma la disattenzione sul primo gol scaligero gli fa perdere mezzo punto.

Antonio CANDREVA 5.5 – Ha di fronte Doig, un osso duro. All’inizio lo tiene a bada e si propone in fase offensiva, poi va spegnendosi alla distanza lasciando anche più spazio all’avversario diretto (Dal 90° SAMBIA S.V.).

Lassana COULIBALY 7,5 – Intensità, forza fisica straripante, determinazione. Il centrocampista maliano sovrasta gli avversari abbinando quantità a qualità. Il vero punto di forza del centrocampo granata.

Giulio MAGGIORE S.V. – (Dal 9° VILHENA 6.5 – Qualità e lucidità mentale. Perde qualche pallone di troppo sulla tre quarti, ma Nicola non può prescindere da un giocatore di questo tipo. Mette il suo zampino nel gol della vittoria).

Ivan RADOVANOVIC 6 – L’espulsione nel finale fa abbassare di mezzo punto il voto. Lucido, con grande senso tattico e della posizione. Sicuro e determinato. Mette sicurezza al reparto difensivo posizionandosi al centro della linea mediana.

Pasquale MAZZOCCHI 6 – Solite sgroppate e dribbling vincenti sulla fascia di sua competenza. Non s’intende con Pirola in occasione della rete di De Paoli, lasciato solo. Anche per lui mezzo punto in meno per questa disattenzione.

Federico BONAZZOLI 7 – Fornisce lo splendido assist a Piatek in occasione del primo gol. Giocatore molto utile nel modulo 3-5-2 di mister Nicola (Dal 59° DIA 7,5 – Entra in campo determinato e carico, assetato di vittoria, e decide il match con un gol di gran classe. Quarta rete in campionato: vede la porta come pochi altri).

Krzysztof PIATEK 7 – Mette a segno un gol con prepotenza e determinazione. Classico centravanti prezioso e indispensabile terminale offensivo. (Dal 59° BOTHEIM 6.5 – L’assist per il gol di Boulaye Dia è un tocco di classe. Entra in campo voglioso e determinato, fornendo un buon apporto al gioco offensivo).

All.: Davide NICOLA 7 – Ha il grande merito di aver mandato in campo Botheim e Dia per dare nuove energie alla fase offensiva, senza stravolgere l’assetto tattico. La sua scelta è stata premiata alla grande. Qualche perplessità per la scelta iniziale di tenere Vilhena in panchina all’inizio del match, preferendo un centrocampo più muscolare. La vittoria nei minuti finali rispecchia comunque il suo carattere di combattente che non molla mai e ci crede sempre fino all’ultimo secondo.

- Advertisement -spot_img

More articles

- Advertisement -spot_img

Latest article