Arechi Calcio: Poker alla Longobarda

Bianco granata corsari nel derby del “principato”

Must read

L’Arechi Calcio di mister Ruben Romano, fa bottino pieno tra le mura amiche, battendo per 4 a 2 la Longobarda e bagnando con i primi tre punti stagionali, l’esordio in Seconda Categoria al Giannattasio di Prepezzano.

I padroni di casa  partono forte ma devono rinunciare a Gerardo Di Lascio, costretto ad abbandonare il campo per un brutto infortunio alla spalla, per lui sospetta frattura della clavicola. I bianco granata trovano comunque il doppio vantaggio prima con una rete di Giuseppe Apicella, bravo a ribattere la sfera alla spalle del portiere ospite, dopo un tentativo di Giuseppe Foglia che centra il legno alla destra di Bassi, poi ancora con Giuseppe Foglia, bravo a trasformare un calcio di rigore concesso dal direttore di gara per un atterramento di Francesco Pepe.

La gara si riapre proprio nel miglior momento per l’Arechi Calcio, brava la Longobarda a colpire con caparbietà da un corner al 40esimo, quando Gasparotti è lesto ad infilarsi nel groviglio di calciatori insaccando il 2 a 1. Pochi minuti e la Longobarda trova il pari con un bolide di Zappia, dopo un fulmineo contropiede che chiude la prima frazione sul 2 a 2.

Il secondo tempo gli ospiti calano e diventa un tiro al bersaglio dell’Arechi Calcio che colpisce due legni e costruisce diverse palle da gol non sfruttate a dovere. Mister Ruben Romano ci prova e dopo l’ingresso in campo di Alessandro Rinaldi, inserisce anche Generoso Fasulo e Maurizio Mastrangelo, i padroni di casa continuano a mettere pressione alla Longobarda senza trovare la via del gol.

L’Arechi Calcio è però caparbio e al 40esimo è proprio Alessandro Rinaldi a trovare la via del gol trafiggendo Bassi con un ottimo colpo di testa. Due minuti dopo gli uomini di mister Ruben Romano chiudono i giochi con il quarto e meritato gol, firmato ancora da Giuseppe Apicella, autore di una doppietta, la prima con la casacca dell’Arechi Calcio.

Ruben Romano: “Abbiamo avuto un buon approccio alla partita, era importante dopo la sconfitta all’esordio, anche oggi però ci siamo complicati la vita, prima subendo la rimonta della Longobarda e successivamente con un pizzico di egoismo sotto porta che poteva costarci caro. Per fortuna abbiamo massimizzato l’impegno, sono contento per i ragazzi. Ci  tengo a dedicare questa vittoria a Gerardo Di Lascio che ha subito un brutto infortunio, sono sicuro che tornerà a mordere le caviglie molto in fretta.”

L’Arechi Calcio ringrazia gli organi di stampa per la diffusione di questo comunicato.

- Advertisement -spot_img

More articles

- Advertisement -spot_img

Latest article