Inizia a diventare imbarazzante la serie di errori arbitrali in danno della Salernitana. Al minuto 82, Bellanova tocca di mano un cross in area col braccio largo e staccato dal corpo ma né l’arbitro, né il var vedono il fallo. Molto strano. Se dovessero continuare a registrarsi episodi del genere sempre a danno dei granata sarebbe da approfondire ed accertare la questione.

Detto questo, il pareggio dei granata del sud contro i granata del nord è meritato. Finalmente Inzaghi ha deciso di essere pragmatico badando al sodo. Una gara accorta, prudente, con i nuovi innesti nel reparto difensivo subito dentro. Boateng migliore in campo e pilastro centrale, Pasalidis sicuro e puntuale negli anticipi. Squadra compatta e corta con il solo Tchauna in attacco.

Al termine del match registriamo una grande occasione da goal per parte. Per la Salernitana è stato il rientrante Dia, subentrato nella ripresa a Tchauna, a impegnare severamente il portiere del toro. Tanto predominio territoriale degli uomini allenati da Juric ma scarsa incisività offensiva anche a causa della solidità del reparto difensivo campano.

Nel prossimo turno la Salernitana, che potrebbe rinforzare ulteriormente la solidità difensiva con l’arrivo di Manolas, se la vedrà all’Arechi con l’Empoli. E questa è una gara da vincere a tutti i costi. L’Arechi d’ora in avanti dovrà essere “sangue e arena”. I toscani dovranno essere aggrediti sin dai primi minuti da una Salernitana famelica e arrabbiata per i tanti torti arbitrali ricevuti. Ci sono 15 battaglie da combattere da qui alla fine del campionato. La salvezza è ancora possibile.

Fase di gioco di Torino Salernitana

Torino-Salernitana 0-0: il tabellino
Ammoniti: Sazonov (T), Pierozzi (S), Linetty (T)

TORINO (3-4-1-2): Milinkovic-Savic; Tameze (65′ Pellegri), Sazonov (80′ Lovato), Rodriguez (43′ Masina); Bellanova, Ricci (80′ Ilic), Linetty, Lazaro; Vlasic (65′ Djidji); Sanabria, Zapata. A disposizione: Passador, Popa, Masina, Lovato, Ilic, Pellegri, Okereke, Djidji, Vojvoda, Gineitis. Allenatore: Ivan Jurić.

SALERNITANA (3-4-2-1): Ochoa; Pierozzi, Boateng (60′ Pellegrino), Pasalidis (73′ Sambia); Zanoli, Maggiore, Basic, Bradaric; Candreva, Kastanos (87′ Vignato), Tchaouna (62′ Dia). A disposizione: Costil, Salvati, Sambia, Martegani, Dia, Gomis, Weissmann, Ikwuemesi, Pellegrino, Vignato, Legowski. Allenatore: Filippo Inzaghi.

Arbitro: Chiffi di Padova. Assistenti: Bresmes-Scarpa. IV Uomo Dionisi. Var: Marini. Avar: Valeri

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.