Salerno Guiscards, lo scontro con la Longobarda finisce in parità

I ragazzi di mister Guadagno conservano 5 lunghezze di vantaggio sulla seconda in classifica

Must read

Pareggio e distanza in classifica che resta immutata. Nel big match della quarta giornata di ritorno del Girone G del campionato di Seconda Categoria, la Salerno Guiscards al Terzo Tempo di San Mango Piemonte pareggia 1-1 contro la Longobarda nel super sfida tra le prime della classe e conserva cinque punti di vantaggio sui cugini.

Incontro acceso, combattuto, giocato davanti ad un’ottima cornice di pubblico sotto uno splendido sole primaverile. Squadre schierate a specchio ad inizio match: 4-3-3 per entrambi i tecnici, con mister Guadagno che a centrocampo propone la novità Ciardiello per dar maggior fisicità al reparto mediano.

Proprio il numero 14 della Salerno Guiscards si rende pericoloso al 9’ ma la conclusione non centra lo specchio difeso da Valiante. Passa un minuto e arriva la risposta della Longobarda: Aprea si accentra ma il tiro termina sul fondo. I padroni di casa cercano con un avvolgente possesso palla di trovare lo spazio giusto per colpire ma la squadra di mister Marigliano, molto compatta, non lascia varchi.

Il derby si sblocca al 21’: lancio lungo di Grassadonia, Valiante sbaglia l’uscita e Germano a porta vuota porta avanti i foxes cari al presidente Pino D’Andrea. Sette minuti ed ecco la riposta della Longobarda. Aprea scatta sul filo del fuorigioco ma il pallonetto colpisce la parte superiore della traversa. La Longobarda prende campo e dopo un colpo di testa al 34’ di Lanaro di poco fuori, proprio il numero 9, sugli sviluppi di un corner segna la rete del pareggio. Sessanta secondi dopo, nell’altra area di rigore, Germano di testa chiama Valiante alla pronta risposta.

Guiscards Calcio

Ad inizio ripresa mister Guadagno inserisce Darhrham prima e Chianese poi per cercare di cambiare le carte in tavola e sorprendere gli avversari. Al 58’ ci prova proprio Darhrham che non inquadra lo specchio dopo una sponda di De Cesare. Proprio l’attaccante ci prova al 65’, prima di lasciare il campo ad Orrico, ma la palla termina fuori. I ritmi si abbassano e dopo un tentativo di Orrico con respinta del portiere della Longobarda, succede ben poco. Marigliano prova a cambiare il tridente offensivo e inserisce anche Collina che a tre minuti dalla fine costringe Cioffi al miracolo che salva la Salerno Guiscards e blinda il risultato di parità.

«Credo che il risultato sia giusto – ha dichiarato mister Dario Guadagno al termine del match –. Abbiamo gestito alcuni momenti senza la dovuta attenzione, giocando con troppa frenesia ma contro un’ottima squadra come la Longobarda non è facile. Per noi era importante uscire imbattuti da questa partita».

«Avremmo meritato forse qualcosa in più – ha dichiarato il presidente della Longobarda, Giovanni De Nicola al termine del match –, forse poteva starci un rigore per noi e c’è il rammarico per quella grande parata di Cioffi nel finale. Il campionato è ancora lungo e noi abbiamo il dovere di credere alla promozione diretta».

Guiscards Calcio

SALERNO GUISCARDS-LONGOBARDA 1-1

SALERNO GUISCARDS (4-3-3): Cioffi; Germano (46’ Darhrham), Grassadonia (79’ Foglia), De Dominicis, Mogavero; Ciardiello (56’ Chianese), Iannone, Amato; Canigiani (77’ Lanzara), De Cesare (65’ Orrico), Senatore. A disposizione: Pastore, Pederbelli, Cavaliere, Santucci. All. Guadagno

LONGOBARDA (4-3-3): Valiante; Varriale, De Simone, Trotta, Cucciniello; Barra, Memoli, Camorani (83’ Collina); Sorrentino, Lanaro (69’ Fortunato), Aprea (76’ Gregori). A disposizione: Bassi, Caiazzo, Marsano, Pietrofesa, Santucci, Trivigno. All. Marigliano

ARBITRO: Castellano di Castellammare di Stabia

RETI: 21’ Germano (S), 38’ Lanaro (L)

NOTE: Spettatori 200 circa. Ammoni: Memoli (L); Valiante (L), Grassadonia (S), Sorrentino (L), Cioffi (S), Sorrentino (L), Iannone (S), Camorani (L), Collina (L). Angoli 5-2 per la Salerno Guiscards. Recupero 2’ pt, 4’ st

- Advertisement -spot_img

More articles

- Advertisement -spot_img

Latest article